BRUXELLES (BELGIO) (ITALPRESS) – “Ove ciò non avvenisse è chiaro che non possiamo destinare le risorse dei cittadini italiani a incentivare macchine prodotte all’estero e importate. Quindi ove ciò non accadesse dal prossimo anno gli incentivi non saranno più diretti al consumo ma alla produzione, cioè a incentivare chi vorrà produrre nel nostro Paese sia auto che componentistica che è un orgoglio del Paese”, detto il ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso.
xf4/ads/gsl
Previous articleProtocollo Coni-Procure Palermo e Messina a tutela vittime di violenza
Next articleCostante crescita per Bnt Banca che punta a nuovi servizi