Tredici volumi pubblicati in un anno, per promuovere un legame sempre più stretto tra cultura e lavoro. Le Edizioni Sindacali dell’Ugl hanno portato la loro esperienza al Festival del Lavoro che si è svolto a Bologna. La direttrice della casa editrice, Ada Fichera, ne parla in un’intervista all’Italpress.

sat/mrv

Previous articleStevanato “Più costi per il mondo dilettantistico”
Next articleProblemi alla prostata, la prevenzione è fondamentale