ROMA (ITALPRESS) – La Commissione Europea ha stanziato i 500 milioni di euro previsti dalla legge a sostegno della produzione di munizioni. L’industria della Difesa potrà così aumentare la propria capacità fino a 2 milioni di proiettili all’anno entro la fine del 2025. Bruxelles ha inoltre avviato il programma di lavoro per il rafforzamento dell’industria europea della difesa attraverso gli appalti comuni e il quarto programma di lavoro annuale del Fondo europeo per la difesa.
fsc/gsl
Previous articleImprese, 447 mila assunzioni previste a marzo
Next articleInnovazione, a Ravenna la seconda edizione del progetto “Ora!”