MILANO (ITALPRESS) – “Lo specialista può essere un punto fermo per la donna che si scopre malata di tumore al seno”. A dirlo Saverio Cinieri, presidente Fondazione Aiom (Associazione Italiana Oncologia Medica), in occasione della celebrazione a Milano per i 30 anni di Europa Donna.

f03/fsc/sat/gtr

Previous articleEuropa Donna celebra 30 anni di lotta contro il tumore al seno
Next articleTumore al seno, a livello europeo si lotta per preservare la fertilità