ROMA (ITALPRESS) – “I carburanti sostenibili per l’aviazione (SAF) sono fondamentali per la decarbonizzazione di questo settore. La stima della domanda complessiva di SAF in Italia è di circa 500mila tonnellate al 2030, e i piani di produzione delle bioraffinerie Eni attraverso la tecnologia HEFA saranno in grado di soddisfarla,
ma la nostra strategia è di incrementarne la produzione seguendo
la crescente domanda a livello globale”. Lo ha detto Giuseppe Ricci, Direttore Generale Energy Evolution Eni in occasione dell’incontro “The Pact for the decarbonisation of air transport: the Italian ecosystem for a roadmap to Net-Zero”, organizzato insieme ad Adr a Dubai, in occasione della COP28.
abr/gtr
(Fonte video: Adr)
Previous article“Il patto per la decarbonizzazione”, AdR ed Eni insieme alla COP28
Next articleCybersecurity, le Pmi ancora indietro