Rasmus Lia in testa nel primo giorno della finale del G4D Tour

da | 18 Nov 2022 | Golf Disabili, Tornei

Rasmus Lia ha affermato che è stato “speciale” avere suo padre come caddie per la prima volta e ha ottenuto un vantaggio di un colpo dopo il primo giro del G4D (Golf for the Disables) Tour Series Finale @ DP World Tour Championship.

Lo svedese è uno degli otto golfisti disabili che si sfidano a Dubai sull’Earth Course del Jumeirah Golf Estates nell’ultimo evento del G4D Tour di questa stagione inaugurale.

Lia ha girato a +3 (75) precedendo l’americano Chris Biggins e lo spagnolo Juan Postigo Arce, che sono a +4, mentre l’irlandese Brendan Lawlor è a un solo colpo di distanza.

Questo è stato il primo evento in cui mio padre è stato con me“, ha commentato Lia.

Oggi mi ha fatto da caddie e credo che abbia fatto bene. È stato speciale“.

Lia, ha effettuato un birdie nel primo giro prima di rimediare un bogey alla 4 e un altro vantaggio alla 6 per arrivare al giro di boa a -1.

Ha poi rimontato dai bogey alla 13 e alla 16 per ottenere un birdie alla 17, prima di un triplo bogey all’ultima buca.

Nonostante il finale deludente, ha deciso di concentrarsi sugli aspetti positivi: “Sono molto soddisfatto, è stato un buon giro“, ha aggiunto.

Ho cercato solo di colpire il fairway dal tee e di avere una buona posizione nelle bandierine. Ho giocato bene“.

Ho cercato di colpire con forza, ma devo trattenermi un po’ per far andare la palla nel fairway”.

Ci sono stati molti aspetti positivi. Oggi ho realizzato tre birdie e un paio di par. Credo di aver messo a segno un buon putt e di aver fatto alcuni buoni colpi”.

Non ho giocato al meglio sull’ultima buca, ma è così che va”.

Devo solo cercare di fare quello che ho fatto oggi: giocare bene e mettermi in buone situazioni, ma giocare la 18 in modo diverso“.

Biggins ha alternato un birdie con cinque bogey nel suo 76 iniziale, mentre la giornata del compagno di gioco Postigo ha registrato risultati altalenanti.

Lo spagnolo ha giocato le prime nove a +4 prima di riprendersi da un doppio bogey alla 11 per realizzare tre birdie in quattro buche, con un ulteriore bogey alla 16 che gli ha permesso di concludere a 76.

Classificato al secondo posto nella classifica mondiale dei golfisti disabili, Lawlor, che lo scorso anno ha vinto la finale dell’EDGA Dubai sullo stesso percorso, era a +2 dopo il suo primo birdie della giornata all’ottava, ma non è riuscito a prendere slancio da lì.

Il numero uno mondiale Kipp Popert, che ha vinto quattro titoli nel G4D Tour in questa stagione, è a tre colpi di distanza dalla testa della classifica e condivide il quinto posto con Kurtis Barkley.

Credit DP World Tour, Getty Images

Potrebbe interessarti anche: