ROMA (ITALPRESS) – “Oggi è un giorno molto speciale per le Pro Loco d’Italia. Dopo un percorso di quasi vent’anni per la tutela e la valorizzazione del patrimonio culturale immateriale, comincia questo entusiasmante progetto che vede coinvolta tutta l’Italia, partendo dai comuni al di sotto dei 5.000 abitanti. Vogliamo arrivare a censire oltre 200.000 elementi in tutto il Paese; è un patrimonio intangibile che rappresenta il cuore della nostra storia e delle nostre tradizioni. In ogni territorio ci sono dei frammenti e le Pro Loco lavorano da sempre per mantenere vivi tutti i pezzi della nostra storia”. A dirlo Antonino La Spina, presidente UNPLI, in occasione del via al primo censimento nazionale del patrimonio culturale immateriale.
spf/fsc/gtr
Previous articleSalis “Diffondere la cultura sportiva giova a tutti”
Next articleAlpi-Hrovatin, La Russa “30 anni senza giustizia non sono ammissibili”