ROMA (ITALPRESS) – Due le medaglie conquistate dall’Italia nel terzo giorno di gare dei Campionati Europei Youth e U23 in corso in Moldavia fino al 10 luglio. Sale quindi a 8 il bottino di medaglie azzurre, dopo le 6 conquistate il primo giorno. Il primo a salire in pedana è Claudio Scarantino, impegnato nella categoria fino a 61 kg Youth. L’azzurrino solleva 109 kg di strappo in terza prova, conquistando l’argento di specialità e il mettendo la firma sul nuovo record italiano under 17. Scarantino non riesce poi a ingranare la marcia giusta nello slancio. Nel pomeriggio è poi la volta di Alessia Marson, con un quinto posto nella categoria fino a 59 kg U15. Dopo i 64 kg di strappo, l’azzurrina incastra un trittico di alzate positivo di slancio, chiudendo con 80 kg in terza prova e un totale di 144. Chiude la giornata Ludovica D’Innocenzo con una prova superlativa, che le regala un prestigioso bronzo. L’azzurrina, impegnata nella categoria fino a 64 kg Under 15, riesce a competere tra le big della categoria, chiudendo con 71 kg nello strappo che le danno il terzo posto di specialità; nello slancio poi si ferma alla prima alzata a 78 kg per un totale di 149 kg. Domani un solo azzurro in pedana: si tratta di Samuele Di Marzio, impegnato nella categoria fino a 67 kg under 15, alle ore 18.00.
“Giornata buona per i nostri azzurrini in gara. Potevamo fare qualcosa di più, ma sappiamo anche che sono gare che servono agli atleti giovani per fare esperienza. Ottima gara di Claudio nello strappo con un argento di tutto rispetto. Compatta la prestazione di Alessia con un quinto posto nella sua categoria” ha detto Gonario Corbu, responsabile collegiale giovanile. “Ci ha sorpreso in positivo la prestazione di Ludovica che nella 64kg ha conquistato un bronzo combattendo con avversarie di grande valore. Domani abbiamo un solo atleta in gara e siamo fiduciosi. La pedana, come al solito, ci darà il responso del lavoro che abbiamo fatto”.
– foto ufficio stampa Fipe –
(ITALPRESS).

Previous articleIta Airways, inaugurato il nuovo volo San Francisco – Roma
Next articleAncelotti commissario tecnico del Brasile da giugno 2024