MILANO (ITALPRESS) – Il progetto “Aula 162” realizzato da Associazione Next da sempre supportata da Procter & Gamble Italia, arriva in Lombardia a sostegno di un gruppo di 17 persone, con un retroterra personale molto diverso per età e provenienza, ma accomunate da una situazione di difficoltà. Si tratta di un’importante opportunità di formazione, con la finalità di un inserimento lavorativo, per contribuire al loro riscatto sociale.
Per Marlene, 55 anni di origine cubana, è un nuovo inizio, dopo la chiusura nel 2011 dell’attività che aveva avviato e il susseguirsi di lavori saltuari. “Da dicembre non sono più riuscita a trovare nessun lavoro, prima di incontrare Next stavo perdendo le speranze; invece, oggi per me è un nuovo inizio, ho imparato molto nel corso e sono contenta di avere un motivo per alzarmi ogni mattina”. Anche per Alioune, 26 anni del Senegal, Next è stato un incontro decisivo “Lavorare per me significa sopravvivere, portare il pane a casa per la famiglia: questo è la cosa più importante e incontrare Next mi ha salvato la vita”.
L’iniziativa si propone di colmare il divario tra domanda di lavoro qualificata e soggetti svantaggiati in cerca di nuove opportunità? lavorative attraverso la collaborazione attiva di aziende partner, in questo caso Danone con il brand Fortimel, Eurofirms e Korian. L’idea di unire mondi diversi nasce dalla sensibilità attorno al tema della cura e dell’inclusione sviluppate in Danone dal 2011 a supporto delle proprie persone nella cura dei figli e dei genitori anziani. L’incontro tra queste realtà vede l’unione di valori comuni in cui ognuno porta la propria competenza ed esperienza. L’obiettivo è quindi quello di contagiare positivamente altre realtà con il potere della cura.
“Come Società Benefit e come BCorp, noi di Danone crediamo che la responsabilità di un’azienda non si fermi alle porte degli uffici, e vogliamo avere un impatto non solo economico ma anche sociale all’interno delle comunità in cui operiamo. Per questo siamo felici e onorati di far parte di “Aula 162″, un progetto che abbiamo voluto estendere ai nostri partner di business, invitandoli a salire a bordo” afferma Sonia Malaspina, Direttrice Risorse Umane di Danone Italia e Grecia.
“E’ una grande soddisfazione per Associazione Next vedere strutturarsi una filiera di aiuto capace di favorire una reale ripartenza per le persone che ogni giorno incontriamo- afferma Anna Baiguera, direttrice di Associazione Next. Un’opportunità importante di aprire nuovi orizzonti formativi e una grande opportunità di impiego per le persone che Next ha in animo di aiutare. La sinergia a supporto di quest’aula è un esempio più che virtuoso di come realtà di natura diversa possano e riescano – mettendo ognuna in campo risorse e competenze – a generare opportunità di inclusione concreta e di sostenibilità sociale reale”.
Il percorso formativo è volto alla formazione di 17 addetti alla sanificazione ambientale in 7 RSA sul territorio di Milano, Monza e province, e prevede una parte in aula e una sul campo, grazie alla collaborazione di Korian, leader nei servizi dalla prevenzione alla cura, che con Korian Academy – organo di formazione che ha come obiettivo quello di costruire opportunità di crescita professionale per le persone – ha gestito le 30 ore di formazione in aula. Al termine del corso, verranno offerte da Korian opportunità lavorative destinate a coprire il periodo estivo e che potranno essere rinnovate e successivamente convertite a tempo indeterminato, favorendo così l’inclusione sociale.
“Siamo molto soddisfatti di poter prendere parte a questo progetto, che esprime anche concretamente il nostro impegno a servizio della collettività come Società Benefit – afferma Marco Cervini, HR Director Korian Italia. Con la nostra adesione ad Aula 162 vogliamo valorizzare la centralità della formazione, che genera crescita personale attraverso lo sviluppo di competenze specifiche, e siamo pronti ad accogliere nuovi operatori nelle nostre strutture, supportandoli in questa nuova fase del loro percorso umano e professionale”.
Il progetto “Aula 162” è partito nel 2021 grazie alla partnership con Procter & Gamble Italia (l’azienda dei marchi Dash, Gillette, Oral B, Pantene ed altri ancora), che ha deciso di sostenere Associazione Next ampliandone il progetto di inclusione sociale “Next”, nato a Parma nel 2017 e rivolto in particolare a migranti e rifugiati nell’area dell’Emilia-Romagna, portandolo a livello nazionale e allargandone la platea di beneficiari. Nasce così “Aula 162” che prende il nome dall’Enciclica di Papa Francesco “Fratelli tutti” nella quale il Santo Padre scrive che “…aiutare i poveri con il denaro dev’essere sempre un rimedio provvisorio per fare fronte a delle emergenze. Il vero obiettivo dovrebbe sempre essere quello di consentire loro una vita degna mediante il lavoro (…). Non esiste peggiore povertà? di quella che priva del lavoro e della dignità? del lavoro”. La buona riuscita di questa iniziativa è il risultato della perfetta collaborazione tra profit e non profit, motivata dall’intento di dare a tutti una possibilità senza distinzione di etnia, genere o credo politico.
“Aula 162 è il primo progetto di “P&G per l’Italia”, il più vasto programma di cittadinanza d’impresa mai avviato nel nostro Paese con cui stiamo realizzando iniziative per attuare cambiamenti positivi e concreti per le persone e per l’ambiente su tutto il territorio nazionale. Cambiamenti che non sarebbero possibili se non grazie alla collaborazione di realtà diverse, che mettono a fattor comune risorse e competenze per migliorare la situazione e dare una possibilità di riscatto a tante persone bisognose. La concretezza di Aula 162 risiede proprio in questo aspetto: nella sua capacità di far incontrare aziende alla ricerca di manodopera qualificata e persone fragili in cerca di una nuova opportunità lavorativa, contribuendo a risolvere il problema, attualissimo, del mismatch tra domanda e offerta di lavoro” – spiega Riccardo Calvi, Direttore Comunicazione di Procter & Gamble Italia.
– Nella foto i partecipanti al progetto “Aula 162” con Sonia Malaspina, Direttrice Risorse Umane di Danone Italia e Grecia (Fortimel). Fonte: ufficio stampa Danone –
(ITALPRESS).

Previous articleZR-V, il nuovo Suv ibrido di Honda
Next articleJeep, un Avenger per tutte le stagioni