CATANIA (ITALPRESS) – “La Sicilia ha un ruolo centrale in un Mediterraneo che cambia e dove la concorrenza diventa sempre più difficile. Il mare come risorsa e come elemento fondamentale della natura, che va quindi preservato, e come elemento di collegamento per il dialogo tra i Paesi in un contesto di tensione e scenario di conflitti. Penso al Medio e vicino Oriente, penso al mare Adriatico, penso a tutto quello che potrebbe accadere nel Canale di Suez se le tensioni dovessero assumere un aspetto particolarmente difficile soprattutto sul piano della reciproca comprensione. Non è detto che oggi la movimentazione delle merci e delle persone nel mare sia assicurata. Noi oggi abbiamo il dovere di preservare questo diritto perché questa esigenza è importante per tutta l’economia, non soltanto quella dei paesi dell’occidente”. Così il ministro per la Protezione civile e le Politiche del mare, Nello Musumeci, a margine del convegno “La sfida europea della pesca e delle politiche del mare nel nuovo contesto della blu economy e del green deal”, che si tiene alla Biblioteca Ursino Recupero di Catania. xo1/vbo/gtr
Previous articleAssolombarda Awards, premiata l’eccellenza d’impresa
Next articleMattarella a Cassino “Interrompere il ciclo drammatico di violenza”