MILANO (ITALPRESS) – Dal 26 settembre al 2 ottobre torna la seconda edizione della Milano Beauty Week, la settimana dedicata alla cultura della bellezza e del benessere. Un’iniziativa di Cosmetica Italia, in collaborazione con Cosmoprof ed Esxence, che si concretizza in un progetto culturale, ideato per promuovere i valori e le caratteristiche che rendono la filiera cosmetica un’eccellenza del made in Italy riconosciuta in tutto il mondo. Gli storici Palazzo Giureconsulti e Palazzo Castiglioni saranno i due hub principali dell’evento ma la settimana sarà caratterizzata da numerose iniziative diffuse in tutta la città. Il palinsesto della Milano Beauty Week è stato presentato a Palazzo Marino, alla presenza, tra gli altri, dell’assessore allo Sviluppo Economico e Politiche del Lavoro, Alessia Cappello, del presidente di Cosmetica Italia, Benedetto Lavino, della vicepresidente di Cosmetica Italia con delega a Milano Beauty Week, Ambra Martone, del presidente di Bologna Fiere, Gianpiero Calzolari, del presidente di Dermocosm, Antonino Di Pietro, dell’amministratore delegato di Althesys, Alessandro Marangoni, e del presidente di Assolombarda, Alessandro Spada.
“Lo scorso anno abbiamo avviato un progetto culturale estremamente ambizioso e senza precedenti: ideare e realizzare un evento di grande portata che potesse raccontare a chiunque i valori del nostro settore, la sua rilevanza per il Sistema Paese e l’indispensabilità del cosmetico”, ha commentato Benedetto Lavino. “Ne è nata la prima edizione di Milano Beauty Week che, con più di 10mila visitatori presso Palazzo Giureconsulti, un totale di oltre 900 eventi che hanno coinvolto oltre 100 aziende cosmetiche e più di 100 store e operatori del settore, ha segnato un debutto di assoluto successo”.
“Su queste solide basi – ha proseguito – sono partiti i lavori per proporre alla città di Milano una seconda edizione dell’iniziativa ancor più ampia e articolata. Milano Beauty Week è infatti l’appuntamento che vuole contribuire ad affermare il comparto della cosmesi come una delle eccellenze del Made in Italy: un settore che genera ricchezza e valore per l’intero Paese, crea occupazione, investe costantemente in ricerca e innovazione ed è riconosciuto in tutto il mondo per gli elevati standard della sua offerta”.
“L’ampiezza del nostro palinsesto è già evidenziata dal raddoppio degli hub principali – ha sottolineato Ambra Martone – . Accanto a Palazzo Giureconsulti, che fin dalla prima edizione è stato il nostro “beauty village” con corner esperienziali, talk di approfondimento, laboratori olfattivi e floreali, focus su sostenibilità e cosmesi, intrecci e degustazioni col mondo del vino e appuntamenti curati dalle aziende aderenti, quest’anno anche Palazzo Castiglioni aprirà le sue porte a Milano Beauty Week con Beauty Gives Back, l’evento di raccolta fondi a favore de La forza e il sorriso Onlus, e Love is in the Hair che coinvolgerà il mondo dell’acconciatura sempre con finalità charity a favore della Onlus, il congresso scientifico DERMOCOSM e la mostra Viaggio nella profumeria italiana promossa da Fenapro e Imagine”. “Non solo – ha precisato – come abbiamo già sperimentato lo scorso anno, l’intera città parteciperà a questa celebrazione corale della cultura della bellezza e del benessere. Dai Beauty Cube nelle strade cittadine, fino al Beauty tram, alla Beauty Saturday Night, ai tour olfattivi guidati alla scoperta dei profumi di Milano, alle passeggiate olfattive tra le boutique di profumeria e molto altro: un mosaico che ci permetterà davvero di affermare “Milano is beauty” e a cui anche Accademia del Profumo darà il suo contributo. In particolare, con il Festival dei Profumi per la prima volta apriremo al pubblico l’evento dedicato ai riconoscimenti per le migliori fragranze dell’anno”. (ITALPRESS).

Photo Credits: xm4/Italpress

Previous articleIn Francia quinta notte di scontri, oltre 700 arresti
Next articleSorsi di benessere – Una gustosa rivisitazione della salsa tzatziki