ROMA (ITALPRESS) – Lo sport per vincere la sfida dell’inclusione: è stato il tema al centro del convegno “Sport e autismo, l’inclusione viaggia veloce verso Parigi 2024”. In occasione della Giornata Mondiale per la Consapevolezza sull’Autismo, professionisti ed esperti del settore si sono confrontati al Coni sul rapporto tra sport e autismo. Tra i presenti, oltre a Giovanni Malagò (presidente del Coni), Luca Pancalli (presidente Cip) e Marco Mezzaroma (presidente Sport e Salute), anche altri rappresentanti delle istituzioni, come il ministro per lo sport e i giovani Andrea Abodi e il ministro della Salute Orazio Schillaci. “Sempre di più lo sport è un veicolo per dare risposte sulle problematiche del sociale. I nostri atleti devono essere l’esempio e il traino per muovere le coscienze e aiutare a reagire le persone dalle non fortune della vita”, ha detto Malagò.

mrv/ads/mc/gsl

Previous articleEnergia, il rischio di una nuova fiammata dei prezzi è reale
Next articleRiparte il “Pet Camper Tour”