NEW YORK (STATI UNITI) (ITALPRESS) – LeBron James sempre più nella leggenda. Nella notte italiana, il fuoriclasse dei Los Angeles Lakers è diventato il primo nella storia dell’Nba a toccare (e superare) i 40.000 punti. I 26 punti di James (a quota 40.017) non sono però bastati ai gialloviola per superare l’eseme Denver: i campioni in carica, trascinati dal solito Nicola Jokic, si sono imposti per 124-114 alla Crypto.com di Los Angeles, centrando il sesto successo consecutivo. “Nessuno lo aveva mai fatto – ha detto LeBron, che dall’8 febbraio 2023 era già il miglior marcatore Nba dopo aver superato i 38.387 punti di Kareem Abdul-Jabbar -. Per me, essere in questa posizione a questo punto della mia carriera è fantastico. Ovviamente c’è un ordine gerarchico su quali siano i successi più importanti di altri, ma mentirei se dicessi che questo record non significa nulla”. Serata dolceamara per LeBron James, da dimenticare invece per Phoenix.
I Suns interrompono la striscia di nove vittorie di fila in casa facendosi superare sul proprio parquet dai Rockets, trascinati da Jalen Green (34 punti e 9 rimbalzi), e perdono per infortunio Devin Booker (caviglia) a 1’15” dalla fine, oltre a Jusuf Nurkic. Inoltre, espulso Bradley Beal. Brooklyn batte 114-102 e avvicina Atlanta in classifica: play-in meno distanti per i Nets, al terzo successo nelle ultime quattro gare. Vincono anche Portland (107-100 a Memphis), mentre i Miami Heat superano gli Utah Jazz 126-100 anche grazie ai 37 punti di Jimmy Butler.

– foto Ipa Agency –
(ITALPRESS).

Previous articleDecide Swiderski, al Verona la sfida salvezza con il Sassuolo
Next articleJankto-gol, il Cagliari vince la sfida salvezza di Empoli