FORT LAUDERDALE (STATI UNITI) (ITALPRESS) – La Nazionale di Luciano Spalletti è attesa dalle due amichevoli americane: si inizia domani a Fort Lauderdale contro il Venezuela, poi domenica nel New Jersey contro l’Ecuador. Alla vigilia della prima sfida, il ct azzurro assicura che l’Italia non sottovaluterà l’avversario. “Li abbiamo analizzati, non sottovalutiamo nessuno. Noi prendiamo in considerazione gli avversari come se fossero i migliori e quindi vogliamo sapere tutto di loro. Una scelta corretta della Federazione fare queste gare. In questo caso, da quando c’è Fernando Batista allenatore in 10 gare hanno perso solo una volta, 1-0 con l’Argentina fuori casa, sono quarti in classifica di qualificazione ai Mondiali. Per noi è una gara difficilissima e dobbiamo sapere tante cose dei nostri avversari per non fare brutta figura” le parole di Spalletti che a proposito di mentalità dichiara che “si costruisce anche negli allenamenti, tutte le volte che scendiamo in campo dobbiamo raggiungere la felicità da un punto di vista emotivo, per cui le cose vanno fatte seriamente. Come mi sento alla guida dell’Italia? Mi sento come fossi in Paradiso, per me la Nazionale è la felicità, sono felicissimo di fare questo lavoro con questa maglia” ha ribadito Spalletti.
Il caso Acerbi-Juan Jesus è ancora sullo sfondo, il ct cerca di stemperare i toni pur ribadendo di rispettare il lavoro della Procura che sta svolgendo un’indagine in merito:”Secondo me, a livello di pubblicità siamo forse sopra quello che è avvenuto nella realtà. Poi si farà certamente ancora più luce sul caso. Li conosco bene tutti e due, sono entrambi bravi ragazzi” ha detto. Dopo aver vinto lo scudetto con il Napoli, adesso il tecnico toscano ha l’Europeo come obiettivo. “Non so cosa sia più facile, sono curioso di poterlo verificare in pratica. Con l’Italia non ho vinto nulla, ho fatto il minimo che andava fatto e cioè qualificarsi agli Europei e vista la mia età se voglio provare un’emozione più grandi di quelle provato con lo scudetto, è quello di vincere qualcosa con l’Italia e dovrò dare il massimo”.
“Tutte le gare per noi sono importanti, fondamentali, per poi essere pronti a giocare l’Europeo” ha detto Gigio Donnarumma in conferenza insieme al ct. “Noi prenderemo ogni situazione possibile e ogni gara possibile per mettere quel qualcosa in più nel nostro bagaglio per essere pronti agli Europei. Il Venezuela è una squadra molto fisica, ci dobbiamo preparare anche per quello e lo stiamo facendo. Ci teniamo a fare bene anche per i nostri tanti connazionali che sono in questa parte del mondo”.
– foto Ipa Agency –
(ITALPRESS).

Previous articleLibri, Sangiuliano “Prezzolini crocevia della grande cultura italiana”
Next articleRoma, sequestro di beni per 1,8 milioni a gruppo criminale Rom