ISPS HANDA Australian Open: David Micheluzzi in testa dopo la prima giornata

da | 1 Dic 2022 | Tornei

David Micheluzzi ha effettuato il suo giro più veloce del DP World Tour per guadagnare tre lunghezze vantaggio dopo la prima giornata dell’ISPS HANDA Australian Open.

Il beniamino nazionale ha avuto un eccellente inizio di stagione, ottenendo il suo primo piazzamento nella top ten la scorsa settimana a Brisbane.

Il 26enne ha girato con 63 al Victoria Golf Club per portarsi a -7 e precedere il connazionale Matthew Griffin e il neozelandese Josh Geary.

L’Australian Open sta aprendo nuove frontiere questa settimana, con 300 giocatori che parteciperanno ai campionati maschili, femminili di tutti i livelli.

Nell’evento femminile, l’australiana Grace Kim ha stabilito il record del campo con 66 colpi al Kingston Heath Golf Club e si è piazzata a -7, con due lunghezze di vantaggio rispetto alla connazionale Hannah Green e alla sudcoreana Jiyai Shin.

Micheluzzi ha vinto di recente il PGA Tour of Australasia al CKB WA PGA Championship presentato da TX Civil & Logistics, e con grande soddisfazione ha eguagliato il record del celebre Sandbelt di Melbourne.

Sono migliorato in tutto“, ha commentato. “Sento che la mia gestione del percorso è sempre molto buona. So come comportarmi su un campo da golf. Ho migliorato i miei tiri e mi sento a mio agio nel giocare questi eventi“.

Questo è il settimo evento nell’arco di nove settimane, tuttavia mi sento a mio agio in questa situazione. Credo che oggi tutto sia andato bene. Avevo voglia di continuare a giocare, quindi credo che avrei potuto fare molti più birdie”.

Quando sono diventato professionista ho avuto paura. È stata la prima volta che ho avuto paura su un campo da golf, paura di dove avrei tirato e se avrei tirato tra gli alberi o nel bunker. Mi preoccupavo di quello che pensavano gli altri piuttosto che giocare a golf”.

Penso che più si ha esperienza, meglio è. Penso di aver giocato abbastanza eventi da professionista che ormai è solo un altro round di golf. Se faccio 75 o 76, torno a casa, la mamma mi dice di scaricare la lavastoviglie e tutto il resto. Ora mi sembra un normale round di golf, il che è fantastico“.

Micheluzzi ha iniziato con un bogey alla buca 10, dopodiché non si è più voltato indietro e ha fatto birdie alla 12, 13, 17,18 per chiudere in 32esima posizione.

Ha recuperato un colpo alla buca 2, seguito da un’altra serie di birdie alla 4 e alla 5.

Geary ha fatto birdie alla 10, alla 14, alla 1 e alla 2, chiudendo a -4.

Griffin ha totalizzato sei birdie e due bogey nel suo giro, raggiungendo Geary a -4, a una lunghezza di vantaggio da un gruppo di sei giocatori.

Tra di loro c’era il danese Nicolai Højgaard, due volte vincitore del DP World Tour, che ha fatto quattro birdie e un bogey chiudendo il suo giro con 67 colpi.

Anche il trio australiano Haydn Barron, Zinyo Garcia e Connor McKinney si è posizionato a quattro lunghezze dal leader, insieme al francese Pierre Pineau e all’americano Gunner Wiebe.

Credit DP World Tour, Getty Images

Potrebbe interessarti anche: