ROMA (ITALPRESS) – Nel lungo duello per un posto per l’accesso ai play-in a Ovest, i Los Angeles Lakers assestano un colpo importante nella notte italiana della regular-season dell’Nba. Di fronte ai quasi 19mila spettatori della Crypto.com, il quintetto californiano non lascia scampo agli Atlanta Hawks, travolti per 130-105 con 27 punti di Russell, top-scorer della serata, e 25 di James. Se i Lakers dunque sorridono, fanno un mea culpa i Golden State Warriors, che non sfruttano l’impianto amico e si arrendono per 119-112 ai New York Knicks, trascinati dai 34 punti di Brunson, diventato ormai il faro della formazione della ‘Grande Melà, e i 29 di McBride. C’è bisono di un overtime per decretare vincitori e vinti tra Sacramento Kings e Memphis Grizzlies: la spuntano i padroni di casa per 121-111 con 28 punti di Monk, il più prolifico dell’incontro (25 per il suo ‘dirimpettaiò Jackson). Affermazione esterna per i Cleveland Cavaliers, che si impongono di misura su Indiana Pacers per 108-103 sebbene Allen e LeVert tengano sempre in vita gli ospiti e finiscano a referto con un bottino di 23 punti a testa. Successi interni per Boston e Philadelphia: i Celtics mettono ko i Detroit Pistons, privi di Fontecchio e Cunningham, per 119-94 con 31 punti di Brown, 23 di Pritchard e 22 di White; i Sixers fanno festa contro Miami Heat per 98-91 sfruttando la vena realizzativa di Maxey e Oubre, capaci di contribuire alla causa, rispettivamente, con 30 e 22 punti. Chicago in volata contro i Portland Trail Blazers: i Bulls hanno la meglio per 110-107 nonostante Simons finisca la sua performance con 30 punti all’attivo. Minnesota Timberwolves corsari sul campo di Utah Jazz: 114-104 lo score all’ultima sirena, con Edwards grande protagonista del match in virtù dei 32 punti siglati.
– Foto Ipa Agency –
(ITALPRESS).

Previous articleChristillin “Per la Juventus non è un momento facile”
Next articleCaso Acerbi, Giudice Sportivo chiede approfondimento Procura Figc