PALERMO iITALPRESS) – L’insegnamento più importante di Moro è la consapevolezza che le istituzioni sono un bene che va salvaguardato, al di sopra di ogni cosa e dei partiti. Per Moro i partiti erano strumento per far crescere le istituzioni, oggi purtroppo avviene l’opposto. Moro guardava ai partiti come rapporti da curare e con loro riflettere per fare il bene della politica, nella convinzione che la politica non sono solo i partiti ma tutto ciò che contribuisce al raggiungimento di un bene comune”. Lo ha detto Totò Cuffaro, segretario nazionale della Democrazia Cristiana, all’Italpress a margine del convegno “Aldo Moro: la verità negata”, organizzato dalla DC nella sala Mattarella di Palazzo dei Normanni, a Palermo.
xd6/pc
Previous articleBari, Gemmato “Vergognoso come Decaro si è rivolto a Piantedosi”
Next articleMoro, Grasso “Si cerca verità? Novità ci sono ma non le legge nessuno”