PALERMO (ITALPRESS) – Il caporale dell’Esercito Lorenzo Correddu, in sella a Ultos, baio italiano di 10 anni, ha vinto il Grand Prix-Fei Longines-Regione Siciliana, gran finale della 38ma Coppa degli Assi. Il campo ostacoli della Favorita di Palermo è tornato ad ospitare il concorso internazionale dopo 13 anni.
Correddu è stato l’unico a chiudere senza penalità il percorso di 480 metri con 12 ostacoli e 15 salti. Alle sue spalle la ventenne pugliese Aurora Guaragno e il 18enne palermitano Giuseppe Genuardi.
Lorenzo Correddu ha ricevuto in premio oltre a una quota del montepremi di 80 mila euro anche 102 chili di vini della cantina Tasca d’Almerita corrispondenti al peso del cavaliere con sella e finimenti.
La “pesa” è un’antica tradizione e si è tenuta subito dopo la conclusione della cerimonia di premiazione, alla presenza, tra gli altri del Presidente della Regione Siciliana Renato Schifani, dell’Assessore al Turismo Elvira Amata, della Principessa Caterina Grimaldi di Nixima e dell’event manager Fabrizio Bignardelli.
Prima del Grand Prix si erano disputate altre quattro gare, fra cui il “Memorial Lucio Tasca d’Almerita”, vinto dall’appuntato Emanuele Gaudiano davanti al belga Bertrand Genin e a Bruno Chimirri.
La Coppa degli Assi e la Fiera Mediterranea del Cavallo, tenutasi in contemporanea, sono state organizzate dalla Regione Siciliana con la consulenza tecnica di Fiera Verona, il contributo dell’Assessorato Regionale al Turismo, dell’Assessorato Regionale alle Attività Produttive e del Comune di Palermo, ed il Patrocinio dei Ministeri dell’Agricoltura e delle Politiche Giovanili e del Ministro per lo sport e i giovani attraverso il Dipartimento per lo sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

abr/gtr

Previous articleFocus Salute – Cicli abbondanti e carenza di ferro
Next articleSalvini “Cambiare l’Europa si può e si deve”