ROMA (ITALPRESS) – A marzo 2024 l’indice del clima di fiducia dei consumatori diminuisce da 97 a 96,5, mentre sale quello delle imprese. Lo rende noto l’Istat. Il calo è influenzato principalmente dal peggioramento delle valutazioni sul quadro economico familiare e sull’opportunità all’acquisto di beni durevoli nella fase attuale. L’indice della fiducia subisce una battuta d’arresto interrompendo la crescita degli ultimi quattro mesi. Per le imprese invece c’è un miglioramento in tutti i comparti economici.
fsc/gsl
Previous articleFirmata intesa Sport e Salute-Conferenza Regioni e Province
Next articleTurismo, per Giubileo e Olimpiadi 36 milioni di arrivi