I Finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Brescia e della Compagnia di Rovato hanno dato esecuzione a un provvedimento di custodia cautelare personale nei confronti di dieci soggetti, di cui 6 in carcere e 4 ai domiciliari, indiziati, a vario titolo, di associazione a delinquere finalizzata all’emissione e all’utilizzo di fatture per operazioni inesistenti.

trl/gsl

Previous articleUe, Tajani “Impossibile qualsiasi accordo con Afd e Le Pen”. Lega “Non è il momento dei diktat”
Next articleDa Cifa una rete internazionale di servizi per lavoro pubblico-privato