BOLOGNA (ITALPRESS) – I Finanzieri del Comando Provinciale di Bologna hanno sequestrato circa 1000 prodotti di elettronica e bigiotteria varia non sicuri, pronti per la vendita, privi dei requisiti di conformità e sicurezza, in un esercizio commerciale di articoli vari nel territorio del Nuovo Circondario Imolese, gestito da un cinese. In particolare, l’attività di prevenzione e repressione delle violazioni in materia di “sicurezza dei prodotti”, eseguita dai militari della Compagnia di Imola e svolta nell’ambito delle ordinarie attività di “Controllo
economico del territorio”, ha impedito la vendita di prodotti privi dei contenuti minimi d’informazione e di tutte le altre indicazioni riferibili alla composizione e all’eventuale presenza di sostanze nocive per la salute che avrebbero generato circa 4.500 euro di profitti illeciti.

pc/gsl

Previous articleRapinavano e aggredivano passanti, sette arresti nel veneziano
Next articleMeloni “La pace non si fa con le parole, ma con impegno e deterrenza”