MILANO (ITALPRESS) – “Sulla mia scrivania c’è il dolore liquido che cola. Io mi sento una che fa le autopsia degli amori finiti. Sono un dottore, devo trovare una terapia per farli arrivare fino alla separazione consensuale o alla sentenza, ma facendo l’autopsia degli amori morti devo aiutarli a rifarsi una vita, a capire dove hanno sbagliato”. A dirlo Annamaria Bernardini de Pace, avvocato specializzato nel diritto di famiglia, intervistata da Marco Klinger, per Medicina Top, format tv dell’agenzia di stampa Italpress.

fsc/gsl

Previous articleRapinavano orologi di lusso in Europa, arrestati 8 napoletani
Next articleCateno De Luca “Si compie la profezia Sud chiama e Nord risponde”