PALERMO (ITALPRESS) – “Se il disegno di legge Calderoli dovesse essere approvato faremo ricorso al referendum abrogativo: questa battaglia non riguarda solo il Mezzogiorno, ma tutto il paese, l’autonomia differenziata è un’idea regressiva e antistorica. Siamo fortemente contrari a un progetto che è destinato ad allargare ulteriormente divari territoriali e disuguaglianze sociali, compromettendo le prospettive di tutto il paese e non solo del meridione: l’Italia per contare di più in Europa deve proiettarsi come un grande sistema unitario”. Così, il componente della segreteria nazionale della Cgil, Christian Ferrari, che, a margine di un convegno promosso dal sindacato a Palazzo dei Normanni, a Palermo, ha espresso preoccupazione in merito all’Autonomia Differenziata. xd8/vbo/gtr
Previous articleAutonomia, Biondi “La Sicilia pagherà un prezzo altissimo”
Next articleCommercio, Bella “Combattere la desertificazione dei centri urbani”