ROMA (ITALPRESS) – Il Parlamento Europeo ha dato il via libera definitivo alle nuove norme per ridurre le emissioni di autovetture, furgoni, autobus, camion e rimorchi. Con 297 voti favorevoli, 190 contrari e 37 astensioni, la plenaria di Strasburgo ha adottato l’accordo raggiunto con il Consiglio europeo sul regolamento Euro 7 per l’omologazione e la vigilanza del mercato dei veicoli a motore. Per la prima volta, le norme includeranno i limiti delle emissioni di particelle di freno, le cosiddette PM10, per le automobili e i furgoni, e i requisiti minimi di prestazione per la durata delle batterie nelle auto elettriche e ibride. Per ciascun veicolo sarà messo a disposizione un passaporto che conterrà informazioni sulle sue prestazioni ambientali al momento dell’immatricolazione. Gli utenti avranno inoltre accesso a informazioni aggiornate sul consumo di carburante, sulla salute delle batterie, sulle emissioni inquinanti e su altre informazioni generate dai sistemi di bordo.
/gtr
Previous articleNel 2023 export stazionario, forte crescita al Sud
Next article“Il mondo nuovissimo” tra intelligenza artificiale ed etica