BERGAMO (ITALPRESS) – Una vittoria sofferta, ma che vale i quarti di finale di Europa League. L’Atalanta vince 2-1 nel match di ritorno contro lo Sporting grazie alle reti di Lookman e Scamacca nel secondo tempo: i bergamaschi vincono anche il secondo confronto dopo la fase a gironi ed entrano nelle migliori otto dell’Europa League, un traguardo che mancava dalla stagione 2021-2022.
Rispetto alla sfida di Lisbona Gasperini ha cambiato un solo elemento, con Bakker al posto di Ruggeri. In attacco confermato l’attacco a tre con Scamacca supportato da Lookman e Miranchuk. La compagine bergamasca ha alzato subito i ritmi, dopo appena tre minuti lo stesso Scamacca non è riuscito ad impensierire Israel. La trama del match ha rispecchiato l’andata, coi nerazzurri a gestire il possesso e a cercare varchi e uno Sporting chiuso e poco propositivo. Alla prima vera occasione i lusitani sono passati in vantaggio con Gonçalves, abile a sfruttare il triangolo con Gyokeres. Se i bergamaschi nella parte finale del primo tempo si sono innervositi, nella ripresa è cambiato tutto col di Lookman dopo appena 39 secondi: la rete del nigeriano ha spinto la squadra, al 14′ è stato Scamacca a firmare il sorpasso grazie al pallone di ritorno sfornato da Miranchuk.
L’uno-due ha affondato la squadra di Amorim, soltanto Bragança ha cercato di sorprendere Musso con un tiro dalla distanza: la Dea invece ha temporeggiato cercando spazi, ma non riuscendo mai a sfondare, nemmeno per vie centrali. Gli ospiti hanno alzato i giri del motore nel finale, Paulinho ha provato il pallonetto, ma l’argentino ha intercettato le intenzioni del numero 20, in gol all’andata. A tempo scaduto occasione anche per Trincao, ma la palla è terminata alta sopra la traversa. Inutile il forcing finale, a far festa è stato il pubblico di casa: i nerazzurri potranno vivere un’altra notte da sogno in Europa.
– foto Image –
(ITALPRESS).

Previous articleCapitale Cultura, Priante “L’Aquila si prepara a brillare”
Next articleRoma ai quarti di Europa League, al Brighton non basta l’1-0