ROMA (ITALPRESS) – Continua il dominio di Simone Alessio. Il due volte campione del mondo ha confermato la sua posizione in cima al ranking olimpico e mondiale nella categoria -80kg di taekwondo che dura da oltre 19 mesi consecutivi, un risultato che pochi atleti nell’ambito dello sport azzurro possono vantare. L’ascesa del quasi 24enne livornese dei Vigili del Fuoco ha avuto origine dalla delusione subita ai quarti di finale dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020. Un momento che si è rivelato formativo per l’atleta italiano. Da quel momento in poi, Alessio ha dimostrato una determinazione e maturità diverse che gli hanno permesso di conquistare un titolo mondiale, un europeo e due vittorie al World Taekwondo Grand Prix (particolarmente emozionante il successo ottenuto davanti al pubblico italiano sul quadrato del Foro Italico di Roma). Con la perla finale del trionfo al Grand Prix Final 2022, riservato esclusivamente ai sedici migliori atleti al mondo per ogni categoria. In vista dei prossimi Giochi Olimpici di Parigi 2024 (il calendario vedrà lo svolgimento delle gare di taekwondo dal 7 al 10 agosto) Alessio si è detto fiducioso: “Diciannove mesi sono un periodo considerevole, e la gratificazione migliore adesso sarà centrare l’obiettivo che abbiamo di fronte e per il quale ci siamo allenati così a lungo. Manca ormai davvero poco e continuerò a lavorare duramente, consapevole del mio status di numero uno, ma con una fame insaziabile. Voglio raggiungere il massimo del mio potenziale anche in una competizione olimpica che per ogni atleta rappresenta il traguardo di una vita”.
– Foto Ufficio Stampa Fita –
(ITALPRESS).

Previous articleUnione europea ed economia civile, un incontro a Roma
Next articleToro “In Nissan Juke nuovi contenuti senza aumentare il prezzo”